Gara UCI
Ciclista UCI
Fantasquadra
Gioca gratis al fantaciclismo
MENU
HOME / BLOG / GIRO D'ITALIA 2018: I VELOCISTI

Giro d'Italia 2018: i velocisti

Altro
© www.cyclingnews.com
0 commenti
44 visualizzazioni
CalendarioPubblicato il 02 Maggio 2018 alle 19:43
CONDIVIDI
Tempo di lettura: 3'
Nella 101esima edizione del Giro d'Italia le tappe appetibili per i velocisti, salvo imprevisti, dovrebbero essere sei.
Ma chi si darà battaglia negli ultimi 200 metri ?

Elia Viviani, vista la concorrenza non proprio spietata, vorrà fare la voce grossa e cercare più di un successo. Il veronese, con una squadra incentrata tutta su di lui, cercherà di regalarsi e regalarvi più di una gioia.

Manuel Belletti: a tenere alto l'onore negli sprint per l'Androni dovrebbe essere Belletti. Qualche piazzamento importante potrebbe ottenerlo. Al Giro, inoltre, è già stato capace di vincere nel 2010, saprà ripetersi ?

Niccolò Bonifazio: al suo primo Giro d'Italia cercherà subito di lasciare il segno. Finora, in questa stagione, si è visto poco ma ha i numeri per colpire in volata.

Andrea Guardini: Flash, quest'anno, è approdato alla Bardiani per avere più spazio e vivere in un'ambiente più sereno, la Corsa Rosa è la sua grande occasione per tornare alla ribalta e con i suoi picchi di velocità potrebbe trovare almeno un successo.

Sam Bennett: l'anno scorso fu il grande protagonista della "fagianata" di Postelberger, quest'anno cercherà di farsi ricordare per i successi.

Kristian Sbaragli: nelle volatone di gruppo ha più difficoltà ma sa difendersi, negli sprint ristretti è una garanzia. Anche lui potrà portarvi dei bei punticini.

Sacha Modolo: il corridore della Ef - Drapac è un altro di quelli che potrebbe alzare le braccia al cielo almeno una volta. Se lo avete in rosa portatelo con voi nella spedizione "Giro d'Italia".

Danny Van Poppel: quest'anno ha già trovato il successo e farà di tutto per ottenerlo anche alla Corsa Rosa. La Lotto Jumbo è ben strutturata per accompagnare l'olandese nelle volate, lui cercherà di non sbagliare. Consigliato.

Mads Pedersen: il giovane talento danese (secondo al Fiandre) ha anche un discreto spunto veloce e nella mischia per la Trek potrebbe buttarsi lui. Nonostante vederlo vincere le volata al Giro sia difficile, in corse minori nel corso di quest'anno ha saputo bruciare gli avversari nei metri conclusivi. Qualche bel piazzamento potrebbe regalarvelo. In casa Trek in realtà ci sarebbe anche Boy Van Poppel che però non ha proprio un ottimo feeling con la vittoria.

Jakub Mareczko: l'anno scorso il successo gli è sfuggito solo per mano di Gaviria, quest'anno il colombiano non c'è e la musica potrebbe cambiare. D'altronde quando il gatto non c'è i topi ballano e Jakub vorrà ballare dopo una vittoria, può ottenerla.

Jens Debusschere: ogni tanto riesce a lasciare il segno, ne sarà in grado anche al Giro ? Sicuramente potrà regalarvi dei buoni piazzamenti.

Da segnalare per piazzamenti (e punticini) importanti anche: Gibbons che già l'anno scorso si lanciò nelle volate con discreti risultati e la coppia della Bmc Roelandts e Ventoso che proveranno a ottenere qualche risultato di rilievo anche nelle tappe con i finali più movimentati.

***** Viviani, Van Poppel D.
**** Guardini, Modolo, Mareczko, Bennett
*** Bonifazio
** Sbaragli, Belletti
* Pedersen, Van Poppel B, Gibbons, Roelandts, Ventoso
02 Maggio 2018
© Riproduzione riservata

Commenti


Non ci sono ancora commenti per questo articolo


Per lasciare un commento devi eseguire il login